La posta del cuore: i consigli dell’esperta.

Caro Babbo Natale,
lo so, sono in ritardo di qualche giorno.
Quest’anno non ti ho scritto alcuna lettera perché, ingenuamente, mi sono affidata alla tua creatività. Un po’ come quelle volte in cui ti lasci col ragazzo e vai dal parrucchiere dicendogli in modo pazzerello “Fai tu!”.
Il risultato in questi casi è sempre deludente e prevede il più delle volte tagli modernisti senza capo né coda, una tintura di un colore che non è ancora stato scoperto e amiche-girl-power che, fingendo di non vedere la prima guerra mondiale che hai tra i capelli, ti fomentano dicendo
“stai benissimo!!! e adesso baldoriaaaaa!!!”.

Dovevo saperlo, insomma, che nel tuo linguaggio polare “Fai tu” equivale a “Non mi serve niente”.

Un po’ ci sono rimasta male, non lo nego, ma non mi sono persa d’animo
e quindi, con un po’ di ritardo esprimo questo desiderio che mi è venuto in mente proprio stamattina.
So bene che Natale è passato ma, caro Babbo Natale, ho pensato che forse sono ancora in tempo per farti la mia richiesta: detto tra noi, potresti delegare la Befana, tutti sanno che c’è o c’è stato in passato del tenero tra voi, e una buona parola per me (magari una telefonatina) ce la potresti mettere.
Se te lo stai chiedendo no, non penso che se farai ciò qualcuno si scandalizzerà viste tutte le telefonatine che sono state fatte quest’anno e gli anni passati.

Ad ogni modo ecco la mia brevissima lettera:

Caro Babbo Natale
Come regalo vorrei avere una rubrica tutta mia, in cui mi scrivono tante persone che hanno problemi stupidi (screzi tra parenti, problemi di look e dubbi sull’etichetta e le buone maniere) che a loro sembrano insormontabili e io rispondo loro in non più di tre righe, insultandoli.
Credimi, caro Babbo Natale, se farai succedere ciò ti garantisco che porterai tanta felicità nella mia vita e in quella di tante altre persone.

Ti voglio bene, nonostante l’equivoco del “Fai tu”
Distinti saluti, Ironiaprimaditutto

Annunci

16 pensieri su “La posta del cuore: i consigli dell’esperta.

  1. Buonasera a lei, sono la Befana.
    Devo smentire categoricamente queste voci su una mia presunta relazione sentimentale con Babbo Natale, non sono altro che chiacchiere da corridoio. La invito a rettificare immediatamente quanto scritto, o il 6 gennaio mi vedrò costretta ,mio malgrado, a lasciare nella sua calza solo qualche pezzo di carbone.

  2. Cara ironiaprimaditutto,
    ti scrivo per un problema che mi affligge. Ho da poco comprato un’auto bianca e tutti i miei amici sottolineano che il colore andava forte fino a poco meno di due anni fa e che sono troppo OUT. In più criticano l’assenza del cambio automatico, del satellitare incorporato e del bluetooth. Non riesco ad accettare di essere così poco COOL e passo le mie giornate a maledire il venditore, che mi aveva invece detto essere la tendenza del momento. Anche mio suocero, che si è appena preso un SUV canna di fucile opaco, non riesce a non guardare sua figlia con un sorriso sardonico tipo “te l’avevo detto….” quando butta l’occhio sulla mia auto nuova. Potrei riverniciarla, ma non avrei poi la disponibilità per comprare l’home theatre che desideravo tanto, nè il set scolastico di Peppa Pig per il bimbo, nè l’iPhone 5s per mia moglie, che viene presa in giro al lavoro perché ha ancora il Nokia 1200. Sono disperato, cosa posso fare ?

    Grazie dei tuoi consigli,

    Tuo Specchietto disperato 2013

    • Cara ironiaprimaditutto,

      come vedi sono OUT anche come blogger; non avevo effettuato l’accesso e sono risultato “anonimo” :) Anche questo può creare dei problemi esistenziali, sai ?
      Ciao e buon anno!

    • Certo potresti riverniciarla, o potresti riverniciare tuo suocero e i tuoi amici.
      E quando rimarranno senza parole tu dirai con fare sicuro, ma pacato
      “Sapete cos’altro è COOL?
      La body art.”
      In questo modo avresti il tuo gruzzolo per gli indispensabili regali da fare ai tuoi cari, o per fuggire via in Messico e non fare più ritorno.

      Tua Cintura di insicurezza
      Ti Auguro un anno ricco di buone cose e di tanti sedili ribaltabili.

      • Bene, direi che l’idea della rubrica funziona! Aprila quanto prima!! Ti auguro un anno che ti porti ciò che desideri e di tanti ricci e capricci.

  3. Salve, ho un problema esistenziale.

    Da quando è entrato in vigore il 1° Gennaio di quest’anno le rane gracidano, i cani abbaiano, i vicini rompono e le lumache lumacano. Qualcuno mi ha anche chiesto di costruire una nuova arca di Noè perché ha visto gli uccelli volare bassi e Barbara D’Urso piangere in continuazione in diretta per questo, oltre a suggerire di mangiare almeno 3 Kg di Activia per ingrossare poi un po’ le acque e consentire di fare dello sci nautico.

    Al buio di tutto ciò le domando se è possibile mangiare il già citato Activia entro mezzogiorno sulla plancia di comando e allo stesso tempo raggiungere il Nirvana affiancato da Alessia Marcuzzi con attaccato un sanitario Giapponese che grida: “FA SORRIDERE LE TUE BUDELLA” in tutte le lingue del mondo.

    Grazie :|

    • Carissimo,
      costruire una nuova arca di Noè è cosa impegnativa, ti consiglierei di cercare altri segnali dell’imminente diluvio prima di acquistare tutta quella legna.
      Per il raggiungimento del Nirvana, consiglierei di più la compagnia di Geppi Cucciari.
      Infine spero che l’arca serva per un diluvio di pioggia e non di altro.
      In ogni caso, prenoto un posto.
      Auguri.

Lascia un commento, è gratis!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...