A ognuno la sua maledizione della mummia

Sono giorni che ho intenzione di preparare un dolce.
Ma che dico, giorni, settimane.
Ma che dico, settimane, mesi.
Sono mesi che ho intenzione di preparare un dolce e non ho mai nemmeno comprato gli ingredienti.
Il fatto è che ogni volta che mi approccio alla cosa succede sempre qualche imprevisto che fa rimandare la realizzazione del mio succulento progetto, ma la cosa strana è che quando provo a fare altri dolci, o altre pietanze in generale, non succede mai nulla e va tutto liscio.
Nemmeno in queste ultime due settimane di nullafacenza (finiti i corsi, esame fatto, scoglionamento e relax) sono riuscita a mettere mano neppure alla lista della roba da comprare.
C’è sempre un telefono che squilla per cambiarmi i progetti, un mal di testa, un appuntamento che avevo dimenticato, un convegno pseudouniversitario, una macchina che si rompe, un litigio da appianare e così via.
Tipo maledizione della mummia (senza morti però, almeno per ora).
Tuttavia la mia consolazione è che ognuno ha la sua maledizione della mummia; per esempio due miei amici non riescono mai ad andare in un determinato posto, per le miei stesse ragioni e un’altra ragazza sta cercando di leggere un libro da mesi,ma non ci riesce mai; o meglio ci riesce a singhiozzi ma poi non ricorda nulla e deve ricominciare.

A questo punto non mi resta che accettare serenamente il mio destino e arruolare qualcuno che mi prepari questa benedetta torta.
Potrei comprarla, ma non sarebbe la stessa cosa!

Annunci

16 pensieri su “A ognuno la sua maledizione della mummia

  1. Tipo che m’hai dato un’ottima scusa per quando mi chiedono: “Ma quando la lavi ‘sta macchina che ormai dentro ti ci puoi fare i fanghi?”.
    La maledizione.
    Assolutamente!
    Grazie!!

  2. Io ho la maledizione del libro (devo leggerlo da settembre)… E per il morto poco c’è mancato, nel senso che ancora un po’ e ammazzavo la bibliotecaria che mi fa “ma tesoro, non ce l’abbiamo” quando invece ce l’hanno perché lo so.

  3. Secondo me una possibile soluzione sta nelle torte Cameo. Nel senso: non ti devi sbattere più di tanto con ingredienti, impasti ecc ecc. (ci impieghi circa 10 minuti per completare l’opera). Al tempo stesso, non è una torta acquistata bella e fatta. E’ una di quelle cose che ti danno l’idea di essere tu a prepararle (anche se, in realtà, hai tra le mani roba preconfezionata) e al tempo stesso ci metti poco tempo.

    Sono un genio. Lo so. :D

Lascia un commento, è gratis!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...