DISSACRIAMO

Che bello! Proprio ieri ho riavuto il mio pc sano e salvo!…E non ho nemmeno dovuto usare minacce, taniche di benzina né oggetti intimidatori di sorta.
Non mi dilungherò nei dettagli di commozione e gioia avvenuti al momento dell’incontro, ma andrò subito al sodo.
Questi giorni senza tecnologia mi hanno portato a fare delle riflessioni (ironiche, un po’ dissacranti e forse anche un tantino ovvie) sul fatto che i vari Leonardo, Michelangelo, Diderot, Kant hanno avuto la “fortuna” di vivere in un mondo in cui non erano “distratti” in alcun modo dalla tecnologia.
Fortuna, perché non essendoci alcuna AMA DI DISTRAZIONE DI MASSA si sono potuti concentrare per benino alle loro belle Gioconde ed Enciclopedie del caso.

Dopo aver pensato ciò, visto che -dovete sapere- io ragiono per immagini, ho cominciato a figurarmi come sarebbero stati i grandi artisti, filosofi e scienziati se fossero stati catapultati (grazie a qualche evento degno di un film fantascien-comico che non staremo qui ad analizzare perché in realtà non è questo il punto) dicevo, se fossero stati catapultati nella nostra realtà.
Ho immaginato l’immenso Tiziano lavorare per un giornale mentre svogliatamente cerca su ebay una Reflex di seconda mano perché il suo capo gli ha detto che servono dei ritratti dei vari uomini politici del momento fatti bene per i loro articoli;
Lorenzo il Magnifico creare eventi su facebook e mandare inviti a tutti i suoi contatti per garantirsi il maggior numero di invitati;
Il grande inventore ed artista Leonardo con una birra in mano stravaccato su un divano a guardare tv spazzatura con la barba -ovviamente!- sfatta ed addoso una maglietta etra-large con scritto sopra “LO FACCIO DOPO”.
Diderot che rimanda giorno dopo giorno la revisone della sua encyclopédie perchè essendo costretto a fare assidue richerche sul web per aggiornare le voci va sempre a finire che navigando navigando si perde e si ritrova ogni santa volta, non si sa perchè, a giardare video trash su youtube.
Torquato Tasso continuamente distratto dalla sua attività di poeta e scrittore per controllare spasmodicamente (e paranoicamente) se i suoi stati sui vari socialnetwork hanno abbastanza successo o meno, oppure a fare pulizia tra i suoi contatti giurando vendetta-tremenda vendetta;
E così via…..

A questo punto mi è sembrato ovvio che dal 300 all’ 800 ci siano stati grandissimi fermenti nel mondo dell arte, della filosofia, delle scienze.
Ed ho anche ringraziato un po’ il cielo, perchè forse se oggi possiamo vedere quanto è bella l’oprera delle “nozze di cana” del Veronese lo dobbiamo, forse, anche alla mancanza di tecnologia-portami via.

:)

Annunci

12 pensieri su “DISSACRIAMO

  1. Ahahahahah! Mi è piaciuto moltissimo questo post soprattutto perché mi ha fatto divertire! Provo invidia per la tua immaginazione, non sono in grado di figurarmi in questo modo così divertente i grandi personaggi del passato! :-)

  2. Mi vedo Federico da Montefeltro sbirciare con un occhio solo cosa scrive Beatrice e a chi. Oppure i neoplatonici che manipolano i social network per farli aderire alle loro idee filosofiche. Magnifico!
    Ben tornata :D

  3. C’è da non sottostimare che la vita media fosse sui 30 anni il che li spingeva a fare tutto quello che potevano perchè non si sapeva mai se il giorno dopo puff, tiravano le cuoia!!bellissimo post, il tuo pc è mancato anche a noi!!

Lascia un commento, è gratis!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...