Oggi ho guardato fuori dal finestrino e non mi è piaciuto per niente

Proteggimi da quello che voglio.

Proteggimi dal potevo essere io
Proteggimi dal potrei farlo molto meglio io
Proteggimi dal me lo merito di più io
Proteggimi dall’ avrei potuto riuscirci io
Proteggimi dal sarebbe potuto essere mio.

Il caso governa gli eventi. La storia dell’uomo artefice del proprio destino è vera solo a metà. E nemmeno.
Non abbiamo ciò che ci meritiamo ma  solo ciò che la casualità caotica del mondo ci sbatte in faccia ogni giorno.
A volte mi chiedo quale sia lo scopo di questa grande e succosa abbondanza del genere umano.
Riempire i centri commerciali  e formare lunghe code che arrivano fino alla strada principale della città?
Accalcarsi nei treni superaffollati dove alito, sudore, e altri vapori si appannano sui finistrini…tutto per arrivare in tempo in un ufficio dove svolgere un lavoro noioso, sottopagato e senza contributi?
Morire di fame o salvandosi da ciò facendo la carità (nel migliore dei casi) in una strada piena di neve nel centro di Parigi?

Mi si potrebbe rispondere che è stato l’uomo a fare tutto ciò. Non c’entrano entità sovrannaturali. Si, d’accordo, ho capito, ma io non c’ero quando questi “uomini” hanno deciso un bel giorno (magari era uno di quei lunedì piovosi, subito dopo le feste di Natale) di spremerci tutti fino all’ultima goccia del nostro essere. Quindi non voglio le loro conseguenze marce e sporche e squallide addosso a me. Ma quello che voglio conta poco.
A quanto pare.
Quindi, dal momento che sono (forse per un pelo) capitata nella parte del mondo “buona” quella in cui le donne non vengono relegate e sottomesse, quella in cui non devo combattere ogni giorno contro il freddo e la fame, quella in cui ci sono acqua corrente, elettricità, preservativi, assorbenti, parto cesareo, (pseudo) libertà di espressione e persino internet!! posso ancora scappare da questi ossessionanti pensieri ordinando una pizza, facendo una passeggiata, andare a un concerto, leggendo un bel libro, facendo colazione la domenica con un cornetto e un cappuccino, ascoltando il medley di abbey road e cose del genere.
Ma poi mi chiedo… e come cazzo fanno, invece, quegli altri restanti 2 o 3 miliardi di persone?

Annunci

4 pensieri su “Oggi ho guardato fuori dal finestrino e non mi è piaciuto per niente

  1. Di recente, siamo diventati 7 (troppi) :D ma non è questo che volevo dire! volevo chiedere…posso rubare l’incipit del post?? *__* è troppo bello bello bello bello!

Lascia un commento, è gratis!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...